Cose che capitano / 28 maggio – 3 giugno 2018

25 maggio 2018


L’importanza di essere potteriani: per il ventennale della saga creata da J. K. Rowling, Salani organizza l’incontro “Come Harry Potter ha cambiato le nostre vite”. Partecipano, tra gli altri, Luigi Spagnol, Stefano Bartezzaghi – curatore della traduzione definitiva di HP e ospite al corso serale di Belleville – e Chiara Valerio. Modera Antonio Prudenzano (entrambi a Belleville verranno l’anno prossimo). Appuntamento il 29 maggio alla Mondadori di Piazza Duomo, ore 18.30 (prenotazioni su eventi@salani.it).

 

Sempre a Milano da Volume – Dischi e libri, Davide Orecchio presenta Città distrutte (Il Saggiatore 2018) con Giacomo Raccis e Filippo Pennacchio. Sei «biografie infedeli di uomini non illustri» attraverso le macerie del Novecento, tra fascismo, comunismo e guerra fredda (giovedì 31 maggio, ore 19.30, via Paladini 8).

 

A Carpi fino al 27 maggio c’è la Festa del Racconto (qui il programma). Il tema di questa edizione è “Raccontare il corpo. Materia, pensiero, identità”. Ci saranno anche alcuni frequentatori della scuola: Marco Balzano con Resto qui, Michele Serra e le sue Amache e Federico Baccomo, protagonista di una colazione con Petunia Ollister (sabato 26 maggio, ore 9.00, biblioteca Loria).

 

A Roma alla Casa delle Letterature Andrea Di Robilant presenta il suo ultimo romanzo Autunno a Venezia. Hemingway e l’ultima musa (Corbaccio) con Letizia Muratori (martedì 29 maggio, ore 18.00, via dell’Orologio 3).

 

Cose per cinefili: dal 27 maggio al 3 giugno al Film Festival del Garda si potranno vedere classici del cinema espressionista come Nosferatu il vampiro di Friedrich Wilhelm Murnau e Il gabinetto del dottor Caligari di Robert Wiene (qui il programma completo).

 

Giovedì 31 maggio alla Scatola Lilla di Milano si terrà il secondo appuntamento del ciclo “Lettere fuori tempo” a cura di Anna Pavone. Una rassegna che va da “Pessoa a Van Gogh, da Kafka a Glattauer, dalle lettere che cercano aria nel chiuso di carceri e manicomi agli epistolari tra autori ed editori”. Il secondo incontro s’intitola Le lettere d’amore sono ridicole (giovedì 31 maggio, ore 20.00, via Sannio 18).

 

Per chiudere, al Teatro Franco Parenti di Milano la casa editrice Neri Pozza organizza l’incontro con Nick Hunt, autore di Dove soffiano i venti selvaggi.
Un viaggio all’inseguimento di Helm, Bora, Föhn e Maestrale
. L’itinerario dello scrittore percorre terre, storie e folklore dell’Europa a partire dalle rotte dei venti. Intervengono Benedetta Marietti e Andrea Giuliacci (mercoledì 30 maggio, ore 20.00, via Pier Lombardo 14).


Post Your Thoughts