Cose che capitano nei prossimi giorni / 16-22 ottobre

13 ottobre 2017


Ci sono cose che capitano per la prima volta: a Treviso la prima edizione del Carta Carbone Festival dedicato alla letteratura autobiografica (qui il programma). Simona Vinci racconta la scabrosità, i terrori e la follia che si ritrovano nei suoi romanzi, tra cui l’ultimo Parla, mia paura (domenica 15 ottobre, ore 16.00, Auditorium Stefanini – Viale Terza Armata 35).

 

Dal 12 al 22 ottobre a Roma la rassegna “Leggo per legittima difesa” propone incontri e laboratori su temi come il bullismo, l’integrazione e il linguaggio dei social. Rossana Campo presenta con Nadia Terranova Cati. Una favola di potere (Bompiani), che si apre su una frase di Virginia Woolf: “Le donne devono sempre ricordarsi chi sono e di cosa sono capaci. Non devono temere di attraversare gli sterminati campi dell’irrazionalità, e neanche di rimanere sospese sulle stelle, di notte, appoggiate al balcone del cielo” (martedì 17 ottobre, ore 19.00, Giufa Libreria Caffè – via degli Aurunci 38).

 

Sempre a Roma, Andrea Camilleri presenta Esercizi di memoria (Rizzoli). Non solo una raccolta di storie, ma la testimonianza di come Camilleri – che la cecità obbliga, dal 2016, a dettare i propri libri – si affidi al ricordo per restituire nella scrittura “i colori, le forme e i volumi” (mercoledì 18 ottobre, ore 18.00, Palazzo Barberini – via delle Quattro Fontane 13).

 

Per il centenario della nascita di Fernanda Pivano, la Fondazione Corriere della Sera organizza a Milano una serata di canzoni e letture sull’Antologia di Spoon River (che la Pivano tradusse nel 1943 per Einaudi, sotto la guida di Pavese). Partecipano Carmen Pellegrino, Fabio Genovesi, Antonio Troiano e Davide Van De Sfroos (martedì 17 ottobre, ore 20.30, Teatro Franco Parenti – via Pier Lombardo 14).

 

Il 19 ottobre torna in sala It di Stephen King, prima parte del reboot diretto da Andrés Muschietti con Bill Skarsgård nel ruolo del diabolico Pennywise.

 

Fino al 25 novembre in Piazza XX Settembre a Bologna (a pochi passi dalla stazione) si può visitare la Fiera del Libro, 120 metri quadri a disposizione del bibliofilo: volumi antichi, rari e d’occasione, prime edizioni, libri di seconda mano, fumetti e riviste vintage.

 

Per chiudere, una cosa che capiterà nei prossimi giorni ma in un altro paese: il FILLFestival di Letteratura Italiana a Londra organizzato con l’Italian Cultural Institute insieme a critici e scrittori tra cui Marco Mancassola, Claudia Durastanti e Pierdomenico Baccalario. Ci sarà anche Zerocalcare, che porterà le sue storie pop e autoironiche al Coronet Theatre di Notting Hill (domenica 22 ottobre, ore 18.45).

 


Post Your Thoughts