Cose che capitano nei prossimi giorni / 5-11 febbraio

2 febbraio 2018


Chi vive o passa da Milano può andare ad ascoltare Roberto Bolaño, o almeno le sue parole lette nel gruppo di lettura guidato da Ernesto Curioni, docente al Dipartimento di Scienze Umane della Bicocca: il romanzo scelto è Stella distante e l’appuntamento è al Bezzecca Lab (martedì 6 febbraio, ore 21.00, via Bezzecca 4).

 

Qualche giorno dopo alla Triennale di Milano Richard Ford in carne e ossa riceve il Premio La Lettura per il miglior romanzo del 2017 (Tra loro, Feltrinelli). Ci saranno anche Sandro Veronesi e Fabio Cremonesi, a sua volta premiato per la traduzione di Le nostre anime di notte, il bestseller di Kent Haruf pubblicato da NN Editore (giovedì 8 febbraio, ore 18.30, Palazzo della TriennaleViale Emilio Alemagna 6).

 

Giovedì 8 febbraio esce in tutta Italia Ore 15:17 – Attacco al treno, il nuovo film di Clint Eastwood (qui il trailer). La storia è tratta dall’autobiografia collettiva di Jeffrey E. Stern, Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos The 15:17 to Paris: The True Story of a Terrorist, a Train, and Three American Heroes, pubblicata in Italia da Rizzoli. Il film racconta l’attacco terroristico al treno Thalys in Francia del 21 agosto 2015 e vede nel ruolo di Stone, Sadler e Skarlatos, Stone, Sadler e Skarlatos in persona.

 

Nello stesso giorno, a Roma, Agnese Grieco presenta Atlante delle sirene (Il Saggiatore 2017), il libro in cui raccoglie materiali – “stampe, dipinti, antichi vasi e codici miniati, e ancora poemi, racconti fantastici, resoconti di viaggi agli estremi confini della Terra” – dedicati a una delle creature più fortunate in letteratura (giovedì 8 febbraio, ore 20.00, Libreria Assaggivia degli Etruschi 4).

 

Si parla invece di Lolita – una delle creature immaginarie più potenti del Novecento letterario – al LET’S di Milano partendo da Nabokov e Kubrick per arrivare alla tv, alla moda e alla società contemporanee (domenica 11 febbraio, ore 20.00, viale Bezzi/angolo via Clefi).

 

Un’altra storia femminile che sta attirando l’attenzione di giornali e televisioni è quella raccontata da Rosella Postorino nel romanzo Le assaggiatrici (Feltrinelli 2018) ispirato alla storia vera di Margot Wölk, l’assaggiatrice di Hitler nella caserma di Krausendorf.

Rosella Postorino presenta il romanzo stasera a Vicenza (ore 18.00, Galla Caffè, Piazza Castello 2A). Nei prossimi giorni sarà a Castelfranco Veneto (sabato 3 febbraio, ore 17.30, Libreria Massarovia Giorgio Saviane 9) e, con Matteo Bussola, alla Feltrinelli di Verona (domenica 4 febbraio, ore 15.00, via Quattro Spade 2).

 

Per chiudere, cose appena cominciate: dall’1 febbraio il MUDEC-Museo delle Culture inaugura una retrospettiva su Frida Kahlo (1907-1954) in cui si potranno vedere le opere più importanti della pittrice messicana, provenienti dalle collezioni del Museo Dolores Olmedo di Città del Messico, dalla Jacques and Natasha Gelman Collection e da numerosi musei internazionali.

 


Post Your Thoughts