PRIMA EDIZIONE CONCLUSA.

PROSSIMA EDIZIONE: partenza il 4 novembre 2015

SONO APERTE LE PRE-ISCRIZIONI.

Scrivi a: info@bellevillelascuola.com

 

Il mestiere dell’editor

 

con Stefano Izzo

 

Il corso intende offrire gli strumenti di base di un mestiere che si sta rapidamente evolvendo ed è sempre più eclettico, trasversale, in grado di polarizzare competenze diverse e di operare su più fronti. Forniremo un’esaustiva veduta della professione dell’editor ma anche una panoramica sulle figure che gli gravitano intorno; su un processo, cioè, che quasi mai si limita alla cura del testo ma esplode in quella vertiginosa fase che si chiama publishing: l’insieme di scelte che fanno di un testo un libro.

 

Non proporremo teorie e ricette universali, cercheremo invece attraverso esercitazioni pratiche di dare molta concretezza ai concetti, sporcandoci le mani con le parole altrui e indagando insieme la natura complessa di un lavoro affascinante e difficile perché non è mai due volte uguale.

 

Per questo il corso è rivolto sia a chi ha un manoscritto nel cassetto e vorrebbe rivederlo secondo un metodo e un’ottica più professionali, sia a chi nel cassetto ha il sogno di lavorare in una casa editrice e vuole capirne meglio il funzionamento.

 

Il primo modulo è un percorso generale all’interno di una professione sfuggente, complessa, ricca di sfumature. Cercheremo di rispondere alla leggendaria domanda di Valentino Bompiani: se l’editor non è colui che scrive, colui che stampa, colui che vende, colui che fa la copertina… allora che cosa fa?

 

Dato che l’editing si impara soprattutto sul campo, il secondo modulo è un workshop in cui i partecipanti potranno cimentarsi sulle prime versioni di alcuni testi che sono poi stati pubblicati o su altri rimasti inediti. I partecipanti verranno stimolati a esprimere punti di vista e confrontarsi con il docente e tra loro.

 

Il terzo modulo si concentrerà sul publishing, perché editare e correggere un testo è soltanto il primo passo, e non necessariamente quello fondamentale per la sua sorte. Pubblicare un libro, oggi più che mai significa domandarsi qual è il suo pubblico, come raggiungerlo, quali leve e canali utilizzare. Analizzeremo insieme alcuni case history e i partecipanti vestiranno per un giorno i panni dell’editore.

 

Dove: Belleville – La Scuola, via Carlo Poerio 29, Milano

 

Quando: un weekend intensivo di 9 ore

 

Date: da definirsi.

 

Quanto: 190 euro

 

Posti disponibili: 15

 

Termine per l’iscrizione: sono aperte le pre-iscrizioni.

 

Per informazioni: scrivi a info@bellevillelascuola.com oppure chiamaci sul fisso 02 36795860 o sul cellulare 335 1738165 oppure vieni a trovarci in via Carlo Poerio 29 a Milano (dopo le 17 devi citofonare).

 

Per iscriversi: basta inviare una mail a info@bellevillelascuola.com indicando

  • nome e cognome del partecipante,
  • indirizzo di residenza,
  • luogo e data di nascita,
  • numero di telefono e cellulare,
  • indirizzo mail,
  • corso a cui si intende iscriversi indicando il giorno e l’orario scelto.

 

Per pagare: si può pagare tramite bonifico bancario oppure direttamente a Scuola. Per completare l’iscrizione è necessario inviare via mail o via fax una copia della ricevuta di bonifico effettuato e attendere la risposta della scuola.

 

Attenzione: il corso sarà confermato al raggiungimento del numero minimo di 8 partecipanti.

 

Note: Il materiale prodotto all’interno del corso resterà di proprietà di ogni singolo partecipante per la parte da lui realizzata. I partecipanti autorizzano la scuola all’utilizzo interno dei materiali. La scuola si riserva il diritto di realizzare, a fine corso o nel corso dell’anno, dispense contenenti materiali dei partecipanti, scelti dai docenti, a uso interno. A fine corso sarà rilasciato ai partecipanti un attestato di frequenza.

 

 

 

 

 

IZZO

 

Stefano Izzo è nato a Firenze nel 1979, attualmente vive a Milano dove da anni lavora come editor alla narrativa italiana Rizzoli. Ha collaborato con varie riviste e scritto di editoria sul blog “Officina Masterpiece” del Corriere della Sera.