Si può insegnare a scrivere? Si può imparare a pubblicare?

02/04/2016


I musicisti frequentano i conservatori e gli artisti le accademie d’arte, ma dove si formano gli scrittori? Nel mondo anglosassone l’insegnamento della scrittura è una realtà ormai consolidata e molti dei principali autori americani degli ultimi trent’anni hanno frequentato corsi di scrittura creativa.

 

Da noi, invece, le parole “scrivere” e “pubblicare” evocano un’impresa titanica e spesso scoraggiante. Si può insegnare l’arte di scrivere romanzi e racconti? E, una volta che si è appreso il mestiere, quali sono le strade per portare la propria opera ai lettori? Ne parliamo sabato 2 aprile a Book Pride. Intervengono:

 

Alessandro Bertante, scrittore e docente di scrittura creativa
Andrea Gessner, editore Nottetempo
Tomaso Greco, fondatore bookabook
Gino Iacobelli, presidente ODEI
Chimena Palmieri, autrice di “Raval”

Modera l’incontro Roberta Cesana, direttrice di Belleville – La Scuola.

 

Durante il convegno sarà annunciato il vincitore di Writers Pride, l’iniziativa organizzata da Belleville e bookabook cui è possibile partecipare inviando una breve sinossi della propria storia. Il vincitore avrà diritto a una sessione gratuita con l’editor di bookabook e con il coach letterario di Belleville. Qui tutte le info: https://bookabook.it/writers-pride/


Vi aspettiamo a Book Pride in sala Flatlandia, sabato 2 aprile alle 16.

A cura di Belleville – La Scuola


Stampa