Corso sulla Letteratura per l’Infanzia

Tradizionale e Digitale

 

con Arianna Giorgia Bonazzi

 

 

Il corso è un’immersione nel mondo della fiaba, a partire da quella tradizionale del folklore europeo, per attraversare l’editoria sperimentale per ragazzi degli anni Settanta, fino ad arrivare alle riletture più originali dei classici, alla scoperta di autori contemporanei di fiabe, e alle fiabe interattive per I-pad.

Il tutto, alla ricerca della propria voce, e della storia che ognuno di noi ha urgenza di raccontare.

 

 

Bibliografia essenziale

 

Ali Smith, La storia di Antigone

Stefano Benni, La storia di Cyrano de Bergerac

Bruno Bettelheim, Il mondo incantato

Emile Bravo, Riccioli d’oro e i sette orsi nani

Italo Calvino, Fiabe italiane

Giusy Quarenghi e Chiara Carrer, I tre porcellini

Guido Gozzano, Fiabe e novelline

Grimm, Fiabe

Antonio Moresco, Le favole della Maria

Bruno Munari,Cappuccetto verde, Cappuccetto bianco, Cappuccetto rosso

Paolo Nori, Tredici fiabe belle e una brutta

Vladimir Propp, Morfologia della fiaba

Romeo e Giulietta per i-Pad by Timbuktu Magazine

Ulisse per i-Pad by Elastico

 

Dove: Belleville – La Scuola, via Carlo Poerio 29, Milano

 

Quando: Un weekend intensivo di 12 ore.

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di 8 partecipanti.

 

Date: sabato 15 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18

domenica 16 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 16

 

Quanto: 210 euro + IVA

 

Posti disponibili: 20

 

Per informazioni: scrivi a info@bellevillelascuola.com oppure chiamaci sul fisso 02 36795860 o sul cellulare 335 1738165 oppure vieni a trovarci in via Carlo Poerio 29 a Milano (dopo le 17 devi citofonare).

 

Per iscriversi: basta inviare una mail a info@bellevillelascuola.com indicando

  • nome e cognome del partecipante,
  • indirizzo di residenza,
  • luogo e data di nascita,
  • numero di telefono e cellulare,
  • indirizzo mail,
  • corso a cui si intende iscriversi indicando il giorno e l’orario scelto.

 

Per pagare: si può pagare tramite bonifico bancario intestato a Belleville srl (IBAN IT54B0311101626000000011954) oppure direttamente a Scuola. Una volta effettuato il versamento, per completare l’iscrizione è necessario inviare via mail o via fax una copia della ricevuta di bonifico effettuato e attendere la risposta della scuola.

 

Attenzione: il corso sarà confermato al raggiungimento del numero minimo di 8 partecipanti. Qualora non venisse raggiunto il numero minimo, i partecipanti saranno contattati via e-mail entro una settimana dall’inizio delle lezioni e potranno chiedere la restituzione dell’acconto versato, oppure conservarlo per l’edizione successiva del corso. L’acconto non verrà restituito in caso di rinuncia o di impossibilità da parte degli iscritti a partecipare ai corsi prenotati.

 

Note: Il materiale prodotto all’interno del corso resterà di proprietà di ogni singolo partecipante per la parte da lui realizzata. I partecipanti autorizzano la scuola all’utilizzo interno dei materiali. La scuola si riserva il diritto di realizzare, a fine corso o nel corso dell’anno, dispense contenenti materiali dei partecipanti, scelti dai docenti, a uso interno. A fine corso sarà rilasciato ai partecipanti un attestato di frequenza.

 

Scarica Programma PDF

 

Iscriviti al Corso

 

 

Arianna

 

Arianna Giorgia Bonazzi è nata a Udine nel 1982. Il suo primo libro, Les adieux, è stato accolto dall’entusiasmo della critica. In seguito ha pubblicato un secondo romanzo, il manuale Sopravvivere all’attesa (tutti Fandangolibri) e tre libri illustrati per bambini editi da Rizzoli. Ha lavorato al rotocalco culturale di Rai3 Gargantua. E’ curatrice della collana di classici per ragazzi Save the Story di Espresso Repubblica, e traduttrice di narrativa dall’inglese. Ha insegnato scrittura creativa a bambini e ragazzi presso lo Script Lab della Biblioteca Civica di Udine, l’università IULM di Milano e La Grande Fabbrica delle Parole. Collabora con IL Magazine, dove tiene la rubrica satirica La macchina del fango e con la pluripremiata rivista digitale Timbuktu Magazine.