Scrivere di viaggio

La narrativa come esplorazione

con Ambrogio Borsani

 

Costo: 350  + IVA

Iscrizioni aperte: info@bellevillelascuola.com

 

Programma:

 

Prima parte

1.

Da dove inizia un libro di viaggio

Differenze tra narrativa e letteratura di viaggio

Esperienza e linguaggio. Il viaggio romanzato, Herman Melville, i Malraux

2.

Analisi di alcuni classici: Omero, Herman Melville, R. L. Stevenson, Joseph Conrad, Victor Segalen

3.

I percorsi dei contemporanei: Chatwin, Leigh Fermor, Lawrence Osborne, Norman Lewis, Least Heat Moon, Pasolini, Manganelli, Magris

4.

Viaggiare con la testa. Diverse strade immaginarie: Swift, Defoe, Verne, Calvino, B. Traven, John Williams, Cormac McCarthy

Brief per il progetto degli studenti

 

Seconda parte 

1.2.3.

Verifica dei lavori svolti dagli studenti

Letture di brani degli scritti

Analisi e commenti

Proposte di varianti, editing partecipato

Considerazioni finali

 

 

 

Ambrogio Borsani ha scritto libri di viaggio ambientati in paesi tropicali – Addio Eden, Tropico dei sogni, Stranieri a Samoa, Martinica incantatrice di poeti – e nei mari italiani: Avventure di piccole terre. È autore inoltre di romanzi e libri per ragazzi. Ha fondato e diretto la rivista di storia del libro “Wuz”. Dopo una lunga attività di copywriter e direttore creativo di agenzie internazionali di pubblicità, come la Doyle Dane Bernbach, ha insegnato comunicazione all’Orientale di Napoli, alla Statale di Milano e a Brera. I suoi libri più recenti, L’arte di governare la carta e La claque del libro, riguardano la storia editoriale.