Scrivere nel presente

Prossima edizione: novembre 2020 – marzo 2021

 

> Early Bird: 10% di sconto per iscrizioni entro il 29 ottobre 2020


Belleville assegna una borsa di studio a copertura totale del costo del corso. Info e modalità di partecipazione qui.

 

La letteratura è uno strumento per orientarsi nel proprio tempo. Ogni genere deve cambiare insieme all’epoca che attraversa. Che si scrivano gialli, memoir o diari privati, la conoscenza del paesaggio storico, sociale, economico, scientifico e politico è fondamentale per rendere viva la materia narrata e interessare i lettori.

 

Il tema del corso è la relazione tra romanzo e Storia. Ogni romanzo è un’indagine storica. Lo scopo è fornire un metodo per migliorare la rappresentazione letteraria del presente, assorbendo nel racconto conoscenze tratte da altre discipline.

Il corso si articola in 30 ore: 16 sono dedicate alla narrazione, le restanti 14 sono tenute da filosofi, economisti e scienziati.

 

Nell’arco del corso ogni studente svilupperà un progetto narrativo in cui la storia individuale e quella collettiva confluiscono. Alla fine del corso gli studenti presenteranno i loro lavori a editor e agenti letterari.

 

>> Per tutto il 2020 il corso si terrà online. La modalità di svolgimento delle lezioni nel 2021 dipenderà dall’andamento dell’emergenza Covid-19.

 

Le lezioni si terranno in diretta streaming su BellevilleOnline tramite Zoom. Per partecipare è necessario registrarsi a Typee.it. Consigliamo di scaricare lapp Zoom sul dispositivo utilizzato per seguire le lezioni.

 

Calendario

novembre 2020 – marzo 2021

 

Costo

Over 30 / 1.200 € (IVA inclusa)

Under 30 / 790 € (IVA inclusa)

il costo è rateizzabile

 

Iscriviti al corso

 

Docente

Marco Balzano

 

Ospiti

 

Maurizio FerrarisLa documanità

Maurizio Ferraris è professore ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Torino, dove dirige il LabOnt (Laboratorio di ontologia). Tra le sue pubblicazioni più recenti, Filosofia teoretica (Il Mulino 2017), Postverità e altri enigmi (Il Mulino 2017), Il denaro e i suoi inganni (Einaudi 2018, con John R. Searle).

 

Alfio Quarteroni / I Big Data e la matematica del presente

Alfio Quarteroni è fondatore e direttore del MOX (Laboratorio di Modellistica e Calcolo Scientifico del Politecnico di Milano) e del MATHICSE (Mathematical Institute of Computational Science and Engineering) presso la Scuola politecnica federale di Losanna.

 

Maurizio D’Incalci / Come nascono le medicine

Maurizio D’Incalci è capo del Laboratorio di Farmacologia Antitumorale dell’Istituto Mario Negri e dal 1996 del Dipartimento di Oncologia dello stesso Istituto. Da gennaio 2017 è membro del Comitato Etico della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

 

Vittoria Brambilla / La genetica dell’agricoltura

Vittoria Brambilla ha lavorato come ricercatrice al Max Planck Institute for Plant Breeding Research di Colonia e al Dipartimento di Bioscienze dell’Università degli Studi di Milano. Nella stessa università, dal 2017 guida un piccolo gruppo di ricerca al Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali.

 

Elena Casetta / Ambiente ed ecologia della responsabilità

Elena Casetta è ricercatrice presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, dove insegna Filosofia della natura e Filosofia della biologia.

 

Enrico Terrone / Estetica dei robot

Enrico Terrone, laureato in Ingegneria e membro del LabOnt di Torino, si occupa prevalentemente di filosofia del film. Ha pubblicato i saggi Nell’occhio, nel cielo. Teoria e storia del cinema di fantascienza (Lindau 2008), Il sistema sceneggiatura. Scrivere e descrivere i film (Lindau 2009), Filosofia delle serie tv. Dalla scena del crimine al trono di spade (Mimesis 2012), tutti e tre con Luca Bandirali.

 

– Carlo Sini / La verità e le fake-news

Carlo Sini è stato titolare della cattedra di Filosofia teoretica all’Università degli studi di Milano dal 1976 al 2006. Ha condotto una ricerca approfondita e originale sul rapporto fra semiotica e filosofia ermeneutica. Tra le sue opere, Semiotica e filosofia: segno e linguaggio in Peirce, Nietzsche, Heidegger e Foucault (Il Mulino 1978), Teoria e pratica del foglio-mondo. La scrittura filosofica (1997), e Il sapere dei segni. Filosofia e semiotica (Jaca Book 2012).

BellevilleMilano logo